Gualdo Tadino, un borgo a cavallo tra le valli e la catena appenninica

Corciano, un borgo dalle antiche origini
Corciano, un borgo dalle antiche origini: dal neolitico passando al periodo romano
10 luglio 2018
Nocera Umbra un borgo pittoresco anche a livello paesaggistico e culturale 1
Nocera Umbra un borgo pittoresco anche a livello paesaggistico e culturale
19 luglio 2018
Gualdo Tadino, un borgo a cavallo tra le valli e la catena appenninica 1

La città di Gualdo Tadino conta circa 15000 abitanti e si trova nella provincia di Perugia, Umbria. La città è molto particolare e può essere considerata come un piccolo borgo assolutamente da non perdere e da visitare. Chi si trova in questa zona deve necessariamente seguire quelle che sono le bellezze di questo territorio, che lascerà sicuramente soddisfatti i visitatori. Gualdo Tadino si trova tra la valle e la catena appenninica in una posizione abbastanza elevata. Questa città era nota col nome di Terzina che poi cambiò nome in Tadinum, da dove nasce poi quello attuale. In realtà però a dare questa speciale denominazione a questo borgo fu nel 1833 Papa Gregorio VI che conferì il titolo di città col nome di Gualdo Tadino e la connesse al Regno d’Italia nel 1860.

I principali monumenti e luoghi di interesse di Gualdo Tadino

Tra i principali monumenti e luoghi di interesse di Gualdo Tadino vi sono soprattutto le ricchezze naturali e ambientali, in quanto si trova nella località di Valsorda, in cui è possibile visitare anche la località di Rocchetta e quella di San Guido con delle pinete dalle bellissime fioriture. Inoltre troviamo anche l’antica fortezza di Rocca Flea, un chiaro esempio di architettura militare medievale in cui si trova la Pinacoteca Comunale ed il Museo Civico. Vi è anche la chiesa di San Francesco con gli affreschi di Matteo da Gualdo, il museo regionale dell’emigrazione Piero Conti e di Chiara Gaiani, la basilica di San Benedetto, il Palazzo del Podestà, la Torre Civica, la chiesa di Santa Chiara, la chiesa di Santa Maria Assunta in Pieve di Compresseto (del VI secolo) e gli scavi archeologici della Tadinum romana. In questo territorio, nel corso degli anni vi sono stati numerosi eventi culturali, ad esempio, vale la pena sottolineare l’ultima domenica di settembre la presenza dei Giochi delle Porte.

Gualdo Tadino, un borgo a cavallo tra le valli e la catena appenninica

Un travestimento durante i Giochi delle Porte.