Castiglione del Lago, il piccolo borgo umbro dalla calda atmosfera

Acquasparta
Acquasparta, il piccolo borghetto di Terni e il Palazzo Cesi
9 luglio 2018
Castiglione del Lago, il piccolo borgo umbro dalla calda atmosfera 2

Introduzione al borgo e al Lago Trasimeno

Castiglione del Lago è un comune che si trova nella provincia di Perugia e sorge proprio in quello che è il versante occidentale del lago Trasimeno.

Castiglione del Lago, il piccolo borgo umbro dalla calda atmosfera

La famosa Rocca del Leone.

Questa città è davvero molto affascinante e particolare, vicinissima alla provincia di Arezzo e Siena, in Toscana, parte del suo territorio si affaccia totalmente sul lago Trasimeno, in particolare nella parte che riguarda l’isola Polvese, quella più grande. È uno dei borghi più belli d’Italia ed è per questo che spesso è visitato da turisti nel corso di tutto il periodo dell’anno. Il paese è anche caratterizzato da una ricca storia che ha reso ancora più bella l’atmosfera di questa città governata dalla Rocca del leone.

 

I principali luoghi di interesse, monumenti e festival di Castiglione del Lago

Castiglione del Lago si contraddistingue per numerosi monumenti ed eventi che si tengono nel corso di tutto l’anno. In particolare, è possibile festeggiare la Strasimeno, ovvero una maratona nei mesi di maggio e di aprile. C’è anche molto da vedere a Castiglione del Lago, in particolare monumenti come Palazzo dei Corgna o Ducale, una piccola Reggia con delle sale affrescate in cui è possibile visitare la sala del trono e la sala maggiore. Nel piano terra ci sono anche degli affreschi molto particolari come quelle “storie del mondo alla rovescia” attribuite a Savini. Assolutamente da non perdere la Rocca del leone, che sorge nella parte alta del Borgo, caratteristica soprattutto per la sua torre triangolare voluta da Federico II di Svevia. Vi è inoltre anche la chiesa di Santa Maria Maddalena, la chiesa di San Domenico e la chiesa di Santa Maria delle Grazie a Casal Maggiore che fu fatta edificare per volontà del Duca Fulvio all’inizio del Seicento. Da vedere inoltre il bellissimo santuario della Madonna della Carraia.