Orvieto: una città costruita su una rupe di tufo che domina l’intera vallata

1
Amelia, un paese sui Monti Amerini discendente dall’epoca romana
27 luglio 2018
Marsciano una città bagnata dai fiumi Tevere e il Nestore
Marsciano una città bagnata dai fiumi Tevere e il Nestore
27 luglio 2018
Orvieto: una città costruita su una rupe di tufo che dominana l'intera vallata 1

Volete visitare Orvieto? Questa città è davvero molto bella e particolare tanto da essere considerata una delle principali mete turistiche dell’Umbria. È una città di circa 21000 abitanti della provincia di Terni ed è famosa sia per le sue bellezze storiche ed architettoniche, ma anche per la sua geografia e per il suo territorio. Orvieto, infatti sorge completamente su una rupe di tufo e domina la valle del fiume Paglia. Abitata fin dal periodo preistorico, così come risulta da alcuni reperti trovati, risalenti all’età del bronzo e del ferro, ha avuto il suo splendore nel periodo Etrusco e poi in quello Romano e alto Medievale. È diventato un comune libero nel 1157, ha poi conosciuto la sua grandezza arricchendosi di bellezza e di simboli. Ad oggi nel simbolo della città vi è uno scudo ripartito in quattro parti, sormontato da una corona. Ci sono i simboli cittadini come il leone, l’Aquila, la Croce e l’oca. Ognuno di questi simboli rappresenta una parte della città e della sua storia o meglio: l’Aquila nera con la corona d’oro si rifà alla dominazione Romana, la croce rossa alla fedeltà del Comune ai Guelfi, il leone in campo rosso con la spada d’argento richiama il leone Fiorentino e l’oca con la zampa sopra un sasso invece rimanda alle leggendarie oche del Campidoglio.

I principali luoghi di interesse e i monumenti di Orvieto

Tra le architetture religiose e civili di Orvieto vi è il famoso Duomo, conosciuto anche come la cattedrale della diocesi cittadina, un’architettura gotica, con la facciata realizzata dall’architetto Maitani. Inoltre, da vedere la Cappella di San Brizio, la chiesa di San Giovenale, quella di Sant’Andrea e di San Domenico al cui interno si trova il Mausoleo del Cardinale De Braye. Assolutamente da non perdere anche i siti archeologici come i sotterranei della Chiesa di Sant’Andrea e Bartolomeo dell’ epoca villanoviana e dell’età moderna, il pozzo di San Patrizio e quello della cava. Poi ci sono le architetture civili come il Palazzo Papale, Palazzo Soliano e Palazzo Comunale oltre al Palazzo del Capitano del Popolo.

Orvieto: una città costruita su una rupe di tufo che dominana l'intera vallata

La vista laterale del Duomo di Orvieto.